Home Incidenti stradali Istituita anche in Italia la Giornata in memoria delle vittime della strada

Istituita anche in Italia la Giornata in memoria delle vittime della strada

0 135

Il ricordo dei morti in incidenti stradali e la sensibilizzazione sulla sicurezza sulle strade: ecco gli obiettivi della proposta di legge approvata dalla Camera dei deputati

giornataMercoledì 29 marzo è stata approvata in Commissione Trasporti della Camera dei deputati la proposta di legge sull’istituzione, nel nostro Paese, della Giornata che ricorda le vittime della strada.

Istituita dall’Onu nel 2005, tale commemorazione intende sensibilizzare le persone su un problema ancora poco dibattuto, ma che ogni anno conta milioni di vittime. Il World Day of Remembrance, osservato quale «giusto riconoscimento per le vittime della strada e per le loro famiglie» la terza domenica di novembre di ogni anno, è dedicato infatti a ricordare le persone uccise o ferite sulle strade, le loro famiglie e le comunità, e al contempo a rendere omaggio ai componenti delle squadre di emergenza, agli operatori di polizia e ai sanitari che quotidianamente si occupano delle conseguenze traumatiche della morte e delle lesioni sulla strada.

Sono molti i Paesi che hanno deciso di celebrarla, ma l’Italia, se si escludono le iniziative di singole associazioni, non era fra questi. Soddisfazione è stata espressa dal relatore Minnucci, che al momento del voto ha rilevato come le istituzioni avessero assunto un impegno moralmente vincolante per l’adeguamento della normativa nazionale alle indicazioni dell’Onu. Istituire anche in Italia la Giornata della memoria delle vittime della strada “non è solo fare retorica del ricordo, anche se una società che non abbia memoria è sicuramente meno forte nel guardare al futuro: il cuore del provvedimento prevede che la Giornata debba diventare un momento di riflessione e approfondimento a partire dalle scuole e dalle giovani generazioni, che spesso adottano comportamenti potenzialmente più a rischio.”

Anche l’Onorevole Paolo Gandolfi, cofirmatario della proposta di legge, è intervenuto sostenendo che l’iniziativa serve a non far diminuire il livello di attenzione sull’argomento: “il rischio più grande è quello di sottovalutare la questione, nonostante i numeri di incidenti e morti sulle strade siano ancora molto alti e posizionino l’Italia fra i peggiori in Europa in questo senso. Bisogna invece andare a fondo dei problemi e coinvolgendo scuole, cittadini, istituzioni sensibilizzare maggiormente l’opinione pubblica”.

Leggi qui il testo della proposta di legge

Foto in home page da Flickr: Stijn Tyteca – Accident