Home Biciclette A Bologna nasce la tangenziale per le biciclette

A Bologna nasce la tangenziale per le biciclette

    0 1247

    Un circuito riservato alla due ruote lungo il tracciato dei viali. Con "Bologna Bicipolitana" due giornate per parlare di biciclette

    Un momento dell'inaugurazione della tangenziale delle biciclette

    Un momento dell’inaugurazione della tangenziale delle biciclette

    La Settimana Europea della Mobilità 2015 ha cambiato Bologna, o meglio, lascia alla città un percorso ciclabile che si snoda lungo la circonvallazione urbana. Infatti, dal 19 settembre, i viali di Bologna “ospitano” anche la prima “tangenziale” per le bici in Italia: otto chilometri riservati alle due ruote. Il prossimo passo sarà quello di implementare la rete di strade che forma la tangenziale con più radiali, creando anche corsie per ciclisti anche nelle strade a scorrimento rapido. L’obiettivo è quello di dar vita a un sistema integrato della mobilità urbana.

    Per festeggiare la realizzazione dell’infrastruttura, la rete di associazioni l’Altra Babele, Salvaciclisti, Arci, Montesole Bike Group, Cirenaica e Vitruvio, in collaborazione con il Comune di Bologna, hanno organizzato “Bologna Bicipolitana“: due giorni di iniziative – il 19 e 20 settembre – per promuovere una nuova forma di mobilità, quella delle due ruote senza motore. Alle iniziative hanno partecipato anche Fondazione Unipolis, con il progetto Sicurstrada, e C.U.BO – Centro Unipol Bologna con uno stand informativo multimediale.

    Simona Larghetti, di Salvaciclisti spiega : “L’abbiamo chiamata Bologna Bicipolitana, in riferimento all’esperienza di Pesaro, che ha creato un percorso ciclabile sul modello della metropolitana, con tanto di “linee” e fermate. Qui, però, abbiamo la prima infrastruttura vera e propria, studiata come fosse una qualsiasi rete stradale, ma riservata alle bici. Che in questo modo, di fatto vengono finalmente inserite tra i mezzi di trasporto, con pari dignità rispetto alle moto o alle auto”. La nuova infrastruttura è stata inaugurata anche con la partecipazione del campione di ciclismo Felice Gimondi.