In dieci anni in Europa 8.000 piccole vittime della strada

Info

Incidenti stradali

Materiali scaricabili

Reducing child deaths on European road

Link utili


Social media

Nell'Unione Europea, più di 8.000 bambini di età compresa tra 0 e 14 anni sono morti in incidenti stradali negli ultimi dieci anni. Questo il dato impressionante sulle piccole vittime della strada contenuto nel report Reducing child deaths on European roads (2006-2017)​ appena pubblicato dall'ETSC, l'European Transport Safety Council.

Lo studio evidenzia che la metà dei bambini rimasti uccisi sulla strada era un passeggero in auto, 1 su 3 era un pedone e il 13% si trovava in bicicletta. Quasi l'8% del totale dei bambini minori di 14 anni che hanno perso la vita negli ultimi dieci anni in Europa è rimasto vittima di incidenti stradali.

I dati dell'ETSC mostrano che la Svezia ha il tasso più basso di decessi infantili su strada nell'Unione europea. All'opposto, i bambini in Romania hanno sette volte più probabilità di morire in un incidente stradale rispetto ai loro pari età in Svezia.

E in Italia?

Nel nostro Paese (dati ACI-Istat) nel 2016 sono deceduti per incidenti stradali 49 bambini tra i 0 e i 14 anni, mentre 11.844 sono rimasti feriti, con un tasso di rischio di mortalità per questa fascia d'età che si attesta in Italia a 6 morti per ogni milione di abitanti (il tasso medio dell'Unione Europea a 27 Paesi è 8). Rispetto​​ al 2010, quando sulle nostre strade morirono 69 minori di 14 anni e ne rimasero feriti 12.766, i dati sono migliorati ma il percorso per ridurre la vulnerabilità di questi piccoli utenti della strada è ancora lungo.

pin_flash_34_children_chart-1024x527.png

I dati dell'European Transport Safety Council su questa classe di età, che fanno seguito a quelli altrettanto allarmanti sulle morti per incidenti stradali causate dall'alcol, arrivano accompagnati dalla notizia che la Commissione Europea entro l'estate dovrebbe annunciare un tanto atteso aggiornamento delle norme sulla sicurezza dei veicoli, quasi un decennio dopo l'ultimo aggiornamento e soprattutto dopo i primi dati allarmanti sull'incidentalità stradale nel 2017 e nei primi mesi del 2018, nel nostro Paese (circa +7% vittime nel primo semestre 2017, secondo una stima preliminare di ACI-Istat) così come nel resto dell'UE. Dati che allontanano sempre di più l'obiettivo europeo di dimezzamento delle vittime di incidenti stradali entro il 2020.

Come intervenire?

Focalizzandosi in particolare sulla sicurezza stradale dei più piccoli, l'ETSC in questo report non si limita a raccogliere i dati ma suggerisce possibili misure per la loro sicurezza. In tema di riduzione della velocità sulle strade, in particolare, chiede agli Stati membri dell'UE di introdurre più zone 30 (aree urbane dove il limite di velocità è di 30 chilometri orari invece dei consueti 50) in luoghi con elevati livelli di ciclabilità e nei pressi delle scuole.

Il monito per i Paesi dell'UE, inoltre, è di far adottare alle case automobilistiche le nuove tecnologie sulla sicurezza dei veicoli, come l'Intelligent Speed Assistance (ISA) e l'Automating Emergency Braking (AEB) in grado di rilevare pedoni e ciclisti. L'auspicio dell'ETSC è che questi siano montati di serie su tutte le nuove automobili.

Infatti, come ha dichiarato Antonio Avenosodirettore esecutivo dell'ETSC: “Le nuove tecnologie per la sicurezza dei veicoli saranno importanti per la salvaguardia della vita dei più piccoli, così come lo sono le cinture di si​curezza. Ma il vero cambiamento arriverà solo quando, proprio come con le cinture di sicurezza, queste tecnologie saranno montate di serie su tutti i veicoli e non come optional di pochi modelli".

E a proposito di mobilità del futuro, “le auto a guida autonoma – continua Avenoso – potrebbero risolvere il problema della sicurezza sulle strade. Ma per far sì che questo avvenga potrebbero volerci decenni. Nel frattempo esiste il grave rischio che i governi ignorino gli enormi vantaggi in termini di sicurezza che possono essere ottenuti installando sui veicoli sin da subito sistemi di assistenza alla guida comprovati“.

Il report si sofferma poi sul problema dei seggiolini per bambini sulle auto, spesso assenti, inadeguati o installati in modo errato. Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, i seggiolini, se utilizzati correttamente, possono ridurre fino all'80% il rischio di morte su strada dei bambini. L'ETSC si auspica un miglioramento della cultura sul tema e un incentivazione all'acquisto di questi sistemi con – ad esempio – la riduzione dell'IVA, ammissibile ai sensi della legislazione dell'UE ma finora messa in atto solo da Croazia, Cipro, Polonia, Portogallo e Regno Unito.

pin_flash_34_children_infographic-960x1358-724x1024.png 


 

 

Nel 2020, anno del Covid, meno vittime sulla stradaNel 2020, anno del Covid, meno vittime sulla stradaIncidenti stradalihttps://www.sicurstrada.it/focus/nel-2020-anno-del-covid-meno-vittime-sulla-stradaOnline il nuovo Rapporto ACI - Istat30/07/2021 13:07:35028143Calano anche gli incidenti e i feriti Ma a pagare di più sono ancora i più giovani (20-29 anni) e gli over 70 Il 2020 rappresenta un anno particolare ed evocativo da diversi punti aspx490htmlFalseaspx<img alt="" src="/PublishingImages/focus/incidenti%20stradali%202020.png" style="BORDER:0px solid;" />
ORA tocca a noi!ORA tocca a noi!Mobilità sostenibilehttps://www.sicurstrada.it/focus/ora-tocca-a-noiNasce il primo Manifesto della mobilità sostenibile della scuola italiana.15/09/2021 08:29:18027670Giovedì 16 settembre 2021 le studentesse e gli studenti dell'Open Road Alliance consegneranno a Roma, al Ministro Enrico Giovannini, il primo Manifesto della mobilità sostenibile aspx148htmlFalseaspx<img alt="" src="/PublishingImages/focus/ORA_Manifesto_cover_unipolis.png" style="BORDER:0px solid;" />
Quale Mobilità? Quale Città?Quale Mobilità? Quale Città?Mobilità futurahttps://www.sicurstrada.it/focus/quale-mobilità-quale-cittàDialogo a più voci su mobilità sicura e sostenibile nelle città del futuro31/05/2021 13:19:10012320La pubblicazione “Cambiamo strade, cambiamo futuro" di Fondazione Unipolis delinea uno scenario allarmante: giovani e anziani sempre più insicuri nel 2060 se non si interverrà aspx148htmlFalseaspx<img alt="" src="/PublishingImages/focus/sicurstrada_unipolis_cambiamo_strade.png" style="BORDER:0px solid;" />
Patenti: novità in arrivo dall'UEPatenti: novità in arrivo dall'UENormativa stradalehttps://www.sicurstrada.it/focus/patenti-novità-in-arrivo-dallueACI presenta i dati dello studio del Consiglio Europeo per la Sicurezza dei Trasporti che sollecita un nuovo quadro legislativo per il rilascio delle patenti22/04/2021 07:37:08029640ACI presenta i dati dello studio del Consiglio Europeo per la Sicurezza dei Trasporti che sollecita un nuovo quadro legislativo per il rilascio delle patenti aspx741htmlFalseaspx<img alt="" src="/PublishingImages/focus/patente_etsc_sicurstrada.png" style="BORDER:0px solid;" />
Progetto O.R.A.: selezionati i 10 elaborati che accedono alla fase 2Progetto O.R.A.: selezionati i 10 elaborati che accedono alla fase 2Educazione alla mobilitàhttps://www.sicurstrada.it/focus/progetto-o-r-a-selezionati-i-10-elaborati-che-accedono-alla-fase-2Andranno a costituire la parte multimediale del primo Manifesto della mobilità sostenibile della scuola italiana.21/04/2021 13:49:20029626La Commissione di valutazione ha individuato i 10 migliori elaborati che saranno perfezionati entro il 26 maggio 2021 Andranno a costituire la parte multimediale del primo aspx182htmlFalseaspx<img alt="" src="/PublishingImages/focus/Progetto%20ORA_news_sicurstrada.png" style="BORDER:0px solid;" />
Auto del futuro: impatti positivi e criticitàAuto del futuro: impatti positivi e criticitàMobilità futurahttps://www.sicurstrada.it/focus/auto-del-futuro-impatti-positivi-e-criticitàPer i laboratori del Progetto O.R.A. - Open Road Alliance l'intervento di Luca Studer, responsabile del Laboratorio Mobilità e Trasporti del Politecnico di Milano.17/03/2021 10:32:23023301Per i laboratori del Progetto O.R.A. - Open Road Alliance l'intervento di Luca Studer, responsabile del Laboratorio Mobilità e Trasporti del Politecnico di Milano aspx255htmlFalseaspx<img alt="" src="/PublishingImages/focus/auto%20del%20futuro_luca%20studer.png" style="BORDER:0px solid;" />
Unipolis nell’Expert Panel del Progetto "LEARN!"Unipolis nell’Expert Panel del Progetto "LEARN!"Educazione alla mobilitàhttps://www.sicurstrada.it/focus/unipolis-nell’expert-panel-del-progetto-"learn-"LEARN!, acronimo di Leveraging Education to Advance Road safety Now! è un progetto dell'European Transport Safety Council01/03/2021 16:08:20022807Fare leva sull'istruzione per promuovere la mobilità sicura e sostenibile È questa l'importante missione racchiusa dentro l'acronimo LEARN Una missione a cui Fondazione Unipolis si aspx264htmlFalseaspx<img alt="" src="/PublishingImages/focus/ORA_LEARN.png" style="BORDER:0px solid;" />
Legambiente presenta Pendolaria 2021Legambiente presenta Pendolaria 2021Mobilità sostenibilehttps://www.sicurstrada.it/focus/legambiente-presenta-pendolaria-2021La libertà di muoversi in treno17/02/2021 16:45:47022806Zero km di nuove linee metro inaugurati negli ultimi 2 anni Passeggeri in crescita su treni regionali e metro nell'Italia pre-pandemia, ma con differenze importanti tra Nord e Sud aspx778htmlFalseaspx<img alt="" src="/PublishingImages/focus/pendolaria%202021.png" style="BORDER:0px solid;" />
La New Mobility tra i Macro Trend emergenti ad alto impattoLa New Mobility tra i Macro Trend emergenti ad alto impattoMobilità futurahttps://www.sicurstrada.it/focus/la-new-mobility-tra-i-macro-trend-emergenti-ad-alto-impattoL'analisi dell'Osservatorio Reputational & Emerging Risk del Gruppo Unipol10/02/2021 17:32:12022805L'Osservatorio Reputational & Emerging Risk del Gruppo Unipol è un presidio strutturato sui rischi emergenti e reputazionali con un approccio strategico e proattivo, volto ad aspx1294htmlFalseaspx<img alt="" src="/PublishingImages/focus/new%20mobility_macro%20trend_pic2.png" style="BORDER:0px solid;" />
Brexit e sicurezza stradale: un capitolo aperto e pericolosoBrexit e sicurezza stradale: un capitolo aperto e pericolosoNormativa stradalehttps://www.sicurstrada.it/focus/brexit-e-sicurezza-stradale-un-capitolo-aperto-e-pericoloso​Nell'approfondimento dell'European Transport Safety Council l'analisi dell'impatto sulla sicurezza stradale delle nuove relazioni tra Unione Europea e Regno Unito.29/01/2021 14:30:19022804Nell'approfondimento dell'European Transport Safety Council, network europeo di cui Fondazione Unipolis con sicurstrada è membro dal 2020, l'analisi dell'impatto sulla sicurezza aspx766htmlFalseaspx<img alt="" src="/PublishingImages/focus/brexit_sicurezza%20stradale.png" style="BORDER:0px solid;" />
Mobilità sostenibile: presentata la nuova strategia europeaMobilità sostenibile: presentata la nuova strategia europeaMobilità sostenibilehttps://www.sicurstrada.it/focus/mobilità-sostenibile-presentata-la-nuova-strategia-europeaUna trasformazione fondamentale dei trasporti: la Commissione europea presenta il suo piano per una mobilità verde, intelligente e a prezzi accessibili.25/01/2021 12:02:20022803 trasformazione fondamentale dei trasporti: la Commissione europea presenta il suo piano per una mobilità verde, intelligente e a prezzi accessibili I trasporti sono stati uno dei aspx1277htmlFalseaspx<img alt="" src="/PublishingImages/focus/Sustainable%20and%20Smart%20Mobility%20Strategy_EU_dic2020.png" style="BORDER:0px solid;" />
Incidenti stradali: i dati preliminari 2020Incidenti stradali: i dati preliminari 2020Incidenti stradalihttps://www.sicurstrada.it/focus/incidenti-stradali-i-dati-preliminari-2020Incidenti stradali: i dati preliminari 202021/01/2021 09:12:04022801Nel contesto della crisi sanitaria ed economica esplosa nel 2020, la mobilità e l'incidentalità stradale hanno subito cambiamenti radicali, con possibili effetti anche nel aspx935htmlFalseaspx<img alt="" src="/PublishingImages/focus/Istat_incidenti%20stradali_stima%202020.png" style="BORDER:0px solid;" />